Social Party

Anno 2017

Sabato 30 settembre 2017 dalle 10 alle 20 in piazza della Resistenza, le associazioni del Social Party assieme all’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Scandicci organizzano la terza Festa del Volontariato, con iniziative, stand enogastronomici e il percorso “Il volontariato per la prevenzione” con Avis, Ant e Lilt.

Gli stand enogastronomici sono gestiti dall’associazione San Zanobi, Misericordia di Lastra a Signa sezione Scandicci e Pubblica Assistenza Humanitas. Durante tutta la festa sono in programma attività ludiche informative e formative negli stand di tutte le associazioni presenti. Di seguito il programma delle iniziative.

Alla mattina animazione e laboratorio Spaventapasseri per bambini presso lo stand dell’associazione Orto per mille, oltre a un laboratorio musicale per bambini e ragazzi con prove di strumenti presso lo stand dell’associazione Le Arti in Gioco; sempre nel corso della mattina “Volontariando: il soccorritore sei tu”, per la conoscenza e la prevenzione degli incidenti più comuni in un percorso per grandi e piccini presso gli stand dell’Humanitas di Scandicci.

Nel pomeriggio alle 15 il corteo della Filarmonica Bellini e la sfilata dei Carabinieri Forestali a cavallo da piazza Matteotti a piazza della Resistenza; alle 15,30 l’esibizione musicale degli allievi dell’associazione Le Arti in gioco; alle 16,30 intrattenimento musicale con Andre&Gabry, alle 19 l’esibizione del gruppo Flam Percussion.

Linea divisore

Social Party 2017, mercoledì 5.7 la Cena di Solidarietà lungo via San Bartolo in Tuto

Cena di Solidarietà del Social Party 2017 mercoledì 5 luglio alle 20 lungo via San Bartolo in Tuto (nel tratto tra via Foscolo e piazza Giovanni XXIII), a favore del Pronto Soccorso della Pediatria e della Neonatologia dell’Ospedale di Sn Giovanni di Dio a Torregalli.

La Cena di Solidarietà è organizzata dal Comune di Scandicci e promossa dalle circa 100 associazioni del Social Party di Scandicci. “E’ il momento dell’anno in cui tutto il terzo settore di Scandicci si ritrova – dice l’assessora alle Politiche sociali Elena Capitani – è la festa della città dedicata ad un tessuto associativo ricco di offerte e di iniziative, che rappresenta una delle risorse più importanti della nostra comunità”.

Durante la serata l’esibizione della Big Band Vincenzo Bellini e un’estrazione a premi. Info e prenotazioni: assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Scandicci, 055.7591351

Linea divisore

Linea divisore

Anno 2016

Sabato 1 ottobre in piazza Resistenza la seconda Festa del Volontariato

Sabato 1 ottobre 2016 dalle 10 alle 22 in piazza della Resistenza, le associazioni del Social Party assieme all’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Scandicci organizzano la seconda Festa del Volontariato, con iniziative, stand enogastronomici e il percorso di prevenzione e di promozione alla salute e ai corretti stili di vita “Promuoviti con noi”. Dalle 10 alle 18, a cura dell’associazione Acat, giochi e iniziative sulla simulazione di guida in stato di ebbrezza. Gli stand enogatsronomici sono gestiti dall’associazione San Zanobi, Misericordia di Lastra a Signa sezione Scandicci e Pubblica Assistenza Humanitas,, il percorso “Promuoviti con noi” da Humanitas, Misericordia, Croce Rossa, Avis, Lilt e Farma.net Scandicci. Di seguito il programma delle iniziative. Alle 9,30 il corteo della Filarmonica Bellini e la sfilata del Corpo Forestale dello Stato, da piazza Matteotti a piazza della Resistenza; alle 10 apertura della festa con esibizione cinofila a cura del gruppo sportivo La Via del Lupo; alle 15 “Volontariando: il soccorritore sei tu -Conosci, impara, previeni con noi gli incidenti più comuni” in un percorso per grandi e piccoli, a cura di Humanitas Scandicci; sempre alle 15 attività per bambini a cura dell’Associazione Agesci Scout Scandicci; alle 16 esibizione musicale e di danze a cura dell’Associazione Le Arti in Gioco; alle 17 l’esibizione della Flam Percussion; alle 18,30 intrattenimento musicale con Andrea & Gabry; alle 20 ballo in piazza con Tony Folk; durante il pomeriggio attività ludiche informative e formative negli stand di tutte le associazioni. L’associazione Lilt effettua visite per prevenzione del melanoma con medici; si prendono le prenotazioni dal 27 settembre chiamando al numero 055.576939.

Linea divisore

Social Party 2016, martedì 7.6 la Cena di Solidarietà lungo via Donizetti

Cena di Solidarietà del Social Party 2016 martedì 7 giugno alle 20 lungo via Donizetti (nel tratto tra via Verdi e via Scarlatti), a favore del progetto “I ragazzi del Social Party” per il contrasto al disagio evolutivo e socioculturale di giovanissimi tra i 12 e i 16 anni. La Cena di Solidarietà è organizzata dal Comune di Scandicci e promossa dalle 95 associazioni del Social Party di Scandicci. “Diventa ogni anno di più una bellissima tradizione – dice l’assessore alle Politiche sociali Elena Capitani – un’occasione di ritrovo per tutto il terzo settore che si occupa di sociale a Scandicci, un patrimonio umano che rappresenta una delle ricchezze più importanti per la nostra città”. All’evento partecipano anche i commercianti della zona. Durante la serata si esibiscono Alessandro Masti, la Big Band Vincenzo Bellini e i ragazzi della sezione musicale della Scuola media Fermi. Info e prenotazioni: assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Scandicci, 055.7591351.

Linea divisore

Anno 2015

SOCIAL PARTY 2015: Festa del Volontariato

Linea divisore

Anno 2014

Totem Fiera di Scandicci 2014

Linea divisore

Anno 2013

Laboratorio di pasta maizena
Social Party 2013

Laboratorio di pasta alla maizena (ceramica a freddo)

INGREDIENTI:
1 bicchiere di maizena (amido di mais)
1 bicchiere scarso di colla vinilica
1 cucchiaio di olio Johnson's o olio di vaselina
1 cucchiaio di succo di limone (per rendere più bianco l'impasto)
Qualche goccia di olio essenziale per togliere l'odore della colla (muschio bianco, lavanda, vaniglia...)

Versare gli ingredienti in un recipiente di plastica e lavorare per ottenere una pasta liscia e morbida.
Se risultasse appiccicosa aggiungere poca maizena, se troppo dura aggiungere poca colla, mai olio perchè tende a farla seccare.

Per colorare:
dividere l'impasto in più parti e unire il colore acrilico una goccia alla volta impastando bene per ottenere la gradazione voluta.
Si possono usare anche colori naturali come cacao, curry, zafferano ...
Si può colorare o ritoccare il colore anche quando la pasta si è essiccata.
Gli oggetti creati con la pasta di mais si asciugano all'aria senza bisogno di cottura.
La pasta di mais si conserva per diversi giorni avvolta nella pellicola trasparente (facendo uscire l'aria) e chiusa in un contenitore in frigo o in un luogo fresco.

Linea divisore

Anno 2012


Hyperbolic crochet

Hyperbolic crochet. "Chi era costui?"

Se pensate che l'uncinetto serva solo a realizzare merletti raffinati e centrini di vecchio stile, ebbene, vi sbagliate. La nostra prima avventura insieme comincia on la scoperta dell'hyperbolic crochet, che mette insieme scienza, arte, saperi femminili, il tutto reso accessibile dalla rete. Nel web abbiamo incontrato il mondo fantastico dell'Institute for figuring di Los Angeles e le ricerche di Daina Taimina sui piani iperbolici.
Ci siamo appassionate, abbiamo studiato i modelli, abbiamo tentato, sperimentato, realizzato forme diverse, di colori e filati diversi ed abbiamo guardato il mondo della natura con occhio "differente", nel senso etimologico, "non indifferente" alla vita, alle forme, ai colori. Con nuova sensibilità ci siamo tuffate nei fondali marini facendo rivivere attraverso i nostri fili e la nostra fantasia il mondo delle spugne e dei coralli, messo a rischio dalle insidie dell'inquinamento.
E' diventata una vera passione. Abbiamo realizzato in pochi mesi un gran numero di forme, pezzi unici, ciascuno bello nella sua singolarità, ma molto più suggestivi, se messi insieme. Allo stesso modo, per ciascuna di noi è stato bello creare una forma, ma ancora più bello è stato riuscire a metterle insieme e scoprire che l'insieme acquistava sensi nuovi.
Proviamo dunque a rispondere alla domanda iniziale. L'hyperbolic crochet, con il suo gioco di aumenti, permette di creare forme di grande bellezza, forme flessibili, mutevoli, che rappresentano realtà immaginate, diverse da quelle della geometria euclidea, che descrive la realtà concreta a cui siamo abituati. Il tradizionale lavoro ad uncinetto diventa uno strumento che ci permette di accedere alle nuove frontiere della scienza e di creare una nuova sensibilità verso il mondo, di esprimere a livello individuale e collettivo la "cura del mondo".

Linea divisore

Anno 2011

Laboratorio di origami con il maestro iraniano Ramin Razani

Linea divisore

Anno 2010

Volantino: Social Party 2010
Creazione fiori
Uova dipinte secondo la tradizione ucraina

Linea divisore

Anno 2009