Progetti e attività

Attività del 2020-2021

...............................

Attività del 2019-2020

Progetto Legalità ... "A casa nostra"

L’Associazione A.R.C.O.- APS che ha sede a Scandicci in via Leoncavallo n.2, C.F.94149980487 ed è iscritta al n.358 Sez B del Registro delle Associazioni di Promozione Sociale, impegnata da più anni sul territorio nella realizzazione di diverse attività e manifestazioni pubbliche per la diffusione della cultura della legalità ha proposto per l’anno 2020 un progetto di educazione alla legalità intitolato “…A CASA NOSTRA”.

Tale attività si è svolta nel più ampio progetto “LIBERA LA TUA TERRA, SCANDICCI” nell’ambito del protocollo di intesa per la promozione dell’educazione alla cittadinanza e alla legalità del Comune di Scandicci, firmato nel marzo 2018.

Il progetto “…A CASA NOSTRA” ha previsto per l’anno scolastico 2019-2020 un percorso di cittadinanza consapevole, articolato in due fasi.

La prima rivolta ai docenti delle scuole del territorio e a tutta la cittadinanza, si è inserita nella programmazione della Libera Università di Scandicci attraverso il Corso “Detective dell’arte” con la lectio magistralis di Antonio Natali, già direttore degli Uffizi e l’intervento del Comandante dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Generale Roberto Riccardi. Il corso, in cinque lezioni, partendo dall’omonimo libro di Roberto Riccardi, ha voluto non solo illustrare l’impegno e i metodi più avanzati per contrastare e prevenire i furti d’arte e il recupero delle opere trafugate, ma ha cercato soprattutto di coinvolgere il pubblico verso una maggiore consapevolezza che il nostro patrimonio culturale costituisce una grande eredità. Custodire questa eredità è un dovere che riguarda tutti come cittadini, perché significa tutelare la nostra identità. Hanno partecipato 10 docenti delle scuole secondarie di primo grado di Scandicci, oltre ai soci A.R.C.O. ed agli iscritti, cittadini di Scandicci, per un totale di 48 persone.

La seconda fase, rivolta ai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di 1°grado Altiero Spinelli , Gianni Rodari e a tutta la cittadinanza, ha ruotato intorno alla presentazione del libro a fumetti “… A casa nostra” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, edizione Feltrinelli comics. Un esempio di graphic journalism che richiama l’attenzione sul problema dell’accoglienza in Italia, attraverso esempi virtuosi e fallimenti, interviste e testimonianze dei protagonisti.

L’incontro degli autori, la mattina a scuola nell’auditorium della Spinelli con i ragazzi che avevano letto e lavorato sul libro, il pomeriggio presso La Biblioteca di Scandicci, aperto a tutta la cittadinanza, avrebbe permesso di riprendere e approfondire il dialogo iniziato lo scorso anno con i numerosi allievi coinvolti nella presentazione della mostra itinerante “SALVEZZA”, che esponeva tavole scelte dall’omonimo libro degli stessi autori, sempre sul tema dei migranti.

L’arrivo del Coronavirus, con il conseguente blocco di tutte le attività e in particolare con la chiusura delle scuole, non ha permesso di sviluppare a pieno, come previsto, il progetto.

Le insegnanti hanno fatto leggere e lavorato nelle classi sul libro “…A casa nostra”, che era stato fornito loro dalla nostra associazione, ma il programmato incontro con gli autori non ha avuto luogo e non è stata possibile, di conseguenza, la pubblicazione, attraverso una mostra pubblica, del lavoro svolto dai ragazzi.

Il progetto, nel suo complesso, è comunque stata una particolare occasione per sollecitare uno sguardo critico sul Mediterraneo inteso come ponte di dialogo e scambio multiculturale.

Inoltre sul tema dell’accoglienza e l’inclusione, l’Associazione A.R.C.O. ha continuato a collaborare anche per questo anno scolastico con le scuole Fermi, Rodari e Spinelli attraverso l’attivazione di corsi e laboratori di alfabetizzazione, recupero e sostegno per i ragazzi provenienti da altri Paesi, che hanno l’italiano come seconda lingua. Tali corsi sono stati svolti durante tutto l’anno, in orario mattutino, in piccoli gruppi di studenti, con i docenti A.R.C.O. di lettere e matematica (3 corsi alla Fermi, 2 alla Rodari, 1 alla Spinelli di due ore alla settimana ciascuno) fino al lockdown.

L’Associazione A.R.C.O. ha anche partecipato, con un gruppo dei suoi iscritti,  al corso di formazione presso il TEATRO Studio sul tema dei diritti civili che si è concluso con lo spettacolo “Sconcerto per i diritti”.

Attività del 2018-2019

Progetto di Educazione alla Legalità: “Parole che uniscono, parole che dividono”

L’Associazione A.R.C.O. - Aps da qualche anno coordina un progetto di Educazione alla Legalità che coinvolge dieci classi dei tre Istituti Comprensivi del Comune di Scandicci, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale.

Il Progetto “PAROLE CHE UNISCONO, PAROLE CHE DIVIDONO” ha previsto per l’anno scolastico 2018-2019 un percorso di riflessione sull’uso consapevole della “parola” intesa come strumento essenziale per capire e farsi capire, per porre domande e comprendere le risposte, in un mondo complesso nel quale la comunicazione ha assunto un ruolo sempre più rilevante, anche a livello digitale.
Nella prima fase è stato proposto un corso per gli insegnanti presso la Libera Università di Scandicci, tenuto da alcuni docenti dell’Accademia della Crusca, che ha approfondito il tema di come si possono costruire e distruggere relazioni, avvicinare o allontanare il “diverso“ tramite le parole.
A questo corso di formazione hanno partecipato, oltre ai docenti delle scuole di Scandicci, n. 20 docenti A.R.C.O. che poi hanno operato nelle classi aderenti al progetto.
La seconda fase è stata destinata alle classi con la presentazione, presso La Biblioteca di Scandicci, del libro a fumetti “SALVEZZA” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, un efficace reportage relativo all’esperienza che gli autori hanno fatto a bordo della nave Aquarius durante una delle sue missioni nel Mediterraneo.
Alcune tavole scelte del testo sono diventate una mostra itinerante, illustrata nelle classi delle varie scuole da una docente A.R.C.O.
Il libro “SALVEZZA” è il racconto di chi fugge e di chi salva nel breve tratto del Mediterraneo dove tante vite sono riuscite ad approdare sulle rive della speranza, mentre molte altre non ce l’hanno fatta.
Dalla lettura di questo testo e dalle altre attività svolte in classe con i docenti, i ragazzi hanno affrontato tale argomento coniugando l’educazione alla memoria con l’educazione alla legalità. In tal modo hanno preso consapevolezza che la riflessione sulla conoscenza della storia degli ultimi che popolano l’umanità di ieri e di oggi ci mette di fronte ad una grande responsabilità: non voltare lo sguardo dall’altra parte.
In quest’ottica, alcune classi hanno espresso il loro pensiero attraverso il disegno, altre con le poesie e altre ancora con le canzoni, i più piccoli attraverso foto, giochi di ruolo e lettura dei giornali
Alla fine della esperienza è stato pubblicato un libretto edito come QUADERNI DELL’EDUCAZIONE DEL CRED, che ha documentato questo percorso.

SCUOLE, CLASSI

Hanno partecipato 11 classi per un totale di circa 250 alunni, così suddivisi:

  • La scuola secondaria di primo grado FERMI ha composto i testi e le musiche originali delle canzoni.
    Classi 3°A-3°B
  • La scuola secondaria di primo grado Rodari ha realizzato i disegni
    Classi 3°B-3°C
  • La scuola secondaria di primo grado Spinelli ha scritto le poesie traendo ispirazione in particolare dal libro di Sergio Nazzaro e Luca Ferrara “Mediterraneo”
    Classi 3°D-3°E
  • La classe 2°A della Scuola Primaria Dino Campana, ha lavorato sulle parole attraverso il gioco e la fotografia, con l’aiuto dei genitori.
  • La classe 5°A della Scuola Primaria Donatello Gabbrielli, ha lavorato sui giornali, evidenziando e riflettendo sulle parole usate negli articoli.
  • La Scuola Primaria Toti, classe 5° B ha legato il tema delle parole ad una ricerca sul territorio di San Vincenzo.
  • La classe 4°A della Scuola Primaria XXV Aprile ha lavorato sulla accoglienza e sulla inclusione.
  • Presso la Scuola Primaria Pertini è stata allestita la mostra “MEDITERRANEO” in collaborazione con l’Associazione fotografica “Il Prisma”.

Alla fine delle attività, tutto è stato proposto ai cittadini di Scandicci in una Mostra realizzata al termine dell’anno scolastico, nel mese di giugno, presso La Biblioteca di Scandicci.

La Presidente A.R.C.O. Aps: Franca Gambassi

Attività del 2017-2018

Progetto di educazione alla legalità: “Vero, non vero, quasi vero!”

Destinatari:
Classi delle scuole primarie e secondarie di I° Grado degli Istituti Comprensivi di Scandicci

L’Associazione A.R.C.O. già da un triennio coordina un progetto di “Educazione alla Legalità” che coinvolge circa dieci classi dei tre Istituti Comprensivi del Comune di Scandicci, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale.
Il progetto “Vero non vero, quasi vero” ha proposto per l’a.s. 2017-2018 un percorso che mette insieme le celebrazioni per il Giorno della Memoria con l’Educazione alla Legalità e i Diritti dei Bambini.
Partendo dal fallimento nel 1943 della missione del polacco Jan Karski, testimone inascoltato dei crimini compiuti nei campi di sterminio nazisti, la riflessione si è spostata sul diritto all’informazione, sulla ricerca delle fonti, sul riconoscimento delle “bufale” giornalistiche o pubblicitarie.
Il percorso è iniziato con una mostra itinerante di una selezione d’immagini (disponibili anche in forma digitale), tratte dal fumetto “L’uomo che scoprì l’olocausto” di Rizzo-Bonaccorso ed. Rizzoli, che ricostruiva in grande sintesi l’avventura di J. Karski, per poi focalizzare l’attenzione sul diritto all’informazione come recitano gli art. 13 e 17 della Convenzione dei Bambini.
L’attività si è inserita a pieno titolo nella programmazione di ciascun insegnante ed è stata come sempre supportata dai docenti A.R.C.O. per le attività laboratoriali.
I docenti che desideravano approfondire alcuni aspetti della comunicazione oggi, si sono iscritti, al corso “Le Relazioni Pericolose – Italiano, italiani e media nel 2017”, proposto dalla Libera Università di Scandicci, a cura dell’Associazione ARCO in collaborazione con l’Accademia della Crusca.

Docenti referenti del Progetto: Franca Gambassi 3386508343 franca.gambassi@alice.it - Giuse Gasparini 3383518591 giuse.gasparini@alice.it - Metella Niccolai 3490801766 metella.niccolai@gmail.com - Maria Tedesco 3382375373 mariatede@alice.it.

Attraverso lo studio e la competenza di docenti e ricercatori dell’Accademia della Crusca, il corso è stato un viaggio tra le luci e le ombre di alcuni aspetti della comunicazione oggi: da come muoversi tra web e social network al modo in cui i giornali danno le notizie, dal riconoscimento delle bufale e dei fenomeni di odio in rete a come, invece, praticare i principi della cosiddetta “disputa felice”, che permette di dissentire senza litigare. Il ciclo di lezioni è servito a migliorare le competenze, ormai imprescindibili per tutti,.di cittadini digitali nell’era dell’informazione.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI
1. Le relazioni pericolose: italiano, italiani e media nel 2017, dott.ssa V. Gheno
2. Le parole per raccontare i fatti: alcune riflessioni sul linguaggio dell’informazione, dott.ssa M. C. Torchia
3. «Grazie mille, ma io per principio non clicco sui link. Fatevene una ragione»: pre-giudizi e post-verità nella pagina Facebook dell’Accademia della Crusca, dott.ssa S. Iannizzotto
4. La disputa felice: come discutere senza litigare in pubblico e sul web, dott. B. Mastroianni
5. “La seduttività dell’odio: parole ostili in rete”, dott.ssa V. Gheno

Attività del 2016-2017

Progetto di educazione alla legalità: “Disegna ciò che vedi”

L’Associazione A.R.C.O. già da due anni coordina un progetto di “Educazione alla legalità” che coinvolge dieci classi delle scuole primarie dei tre Istituti Comprensivi del Comune di Scandicci, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la supervisione scientifica della prof.ssa Mariangela Giusti docente di Pedagogia interculturale presso il dipartimento di Scienze Umane  dell’Università di Milano Bicocca.
Nel primo anno  si è lavorato intorno al testo “ Le parole per stare insieme” ed. Fatatrac che, attraverso delle filastrocche, propone la riflessione personale su alcune parole chiave della convivenza civile come diritto, amicizia, solidarietà ecc. Le attività si sono sviluppate attraverso vari laboratori (ceramica,pittura, scrittura creativa, teatro, libro pop up), supportati dalla presenza di docenti A.R.C.O. I prodotti originali dei bambini sono stati esposti in città e poi ospitati all’EXPO di Milano, a Cascina Triulza, nell’ambito del convegno nazionale “Festival dei diritti del Bambino” organizzato annualmente dalla prof.ssa M. Giusti.
Nel secondo anno il gruppo, con il supporto dell’Associazione ARCO,  secondo le stesse modalità laboratoriali dell’anno precedente, si è cimentato con alcuni testi significativi della letteratura per l’infanzia come “Pinocchio”,“Il Piccolo principe”e “Alice nel paese delle Meraviglie” che hanno offerto l’occasione per analizzare alcuni diritti fondamentali dell’infanzia.
Quest’anno il progetto “Disegna ciò che vedi” indica un percorso che mette insieme le celebrazioni per il Giorno della memoria con l’educazione alla legalità e i diritti dei bambini.
Il titolo trae spunto dal mostra dei disegni di Helga Weissovà, una pittrice ancora vivente che visse nel ghetto di Terezin ai tempi della Shoah.                               
Partendo dall’analisi di alcuni disegni che la piccola Helga creò per documentare dal suo punto di vista la vita nel ghetto, il progetto ha lo scopo di spostare l’attenzione dei bambini sulla realtà che li circonda per sviluppare lo sguardo critico e consapevole e per valorizzare il confronto tra vari punti di vista.
L’attività si è inserita a pieno titolo nella programmazione di ciascun insegnante e è stata come sempre supportata dalla presenza di docenti A.R.C.O. per le attività laboratoriali (ceramica, teatro, fotografia, libro creativo).
La mostra è stata concepita in modo itinerante: inaugurata presso la Biblioteca di Scandicci il 15 febbraio 2017, si è spostata nelle sedi di tre scuole elementari, per offrire a tutte le classi la possibilità di visitarla. Due esperte dell’Associazione sono state a disposizione per visite guidate su prenotazione. Sono state privilegiate le classi che hanno partecipato al progetto e, nei limiti della disponibilità dell’Associazione, la lettura guidata delle immagini è stata estesa alle altre.

Docenti referenti del Progetto: Franca Gambassi 3386508343 franca.gambassi@alice.it - Metella Niccolai 3490801766 metella.niccolai@gmail.com - MariaTedesco 3382375373 mariatede@alice.it - Scandicci 10 Ottobre 2016
La Presidente A.R.C.O.: Franca Gambassi

Altre attività

  • Attività di sostegno ai laboratori nelle scuole (lab. linguistico, ceramica, interculturale, attività di biblioteca)
  • Corsi di italiano per cittadini stranieri presso il C.R.E.D. del Comune di Scandicci
  • Collaborazione con La Biblioteca di Scandicci per presentazione libri, mostre, attività di approccio ed uso di internet per gli studenti dei corsi di italiano
  • Attività per la Libera Università come tutor e membri del Comitato Scientifico e del Comitato di Gestione
  • Giorno della Memoria: mostra "DISEGNA CIO' CHE VEDI - DISEGNI DI HELGA WEISSOVA'"
  • Collaborazione con le Scuole Secondarie di primo grado Fermi, Rodari, Spinelli per l'accoglienza e l'inserimento di ragazzi stranieri
  • Mostra temporanea "LA PROVVISORIA Firenze Capitale raccontata dalla satira dei giornali dell'epoca" nelle scuole secondarie di primo grado [lettera alle scuole]
  • All'interno delle iniziative del Social Party "ASSOCIAZIONI IN FESTA" Partecipazione alla Festa del Volontariato, alla Cena della Solidarietà per la raccolta fondi e all'acquisto di 30 confezioni di arance "Vitamine per la scuola"

Attività del 2015-2016

  • Laboratorio "Le parole per stare insieme", destinato alle classi delle scuole primarie del Comune di Scandicci (secondo anno)
  • Attività di sostegno ai laboratori nelle scuole (lab. linguistico, ceramica, interculturale, attività di biblioteca)
  • Corsi di italiano per cittadini stranieri presso il C.R.E.D. del Comune di Scandicci
  • Collaborazione con La Biblioteca di Scandicci per presentazione libri, mostre, attività di approccio ed uso di internet per gli studenti dei corsi di italiano
  • Attività per la Libera Università come tutor e membri del Comitato Scientifico e del Comitato di Gestione
  • Giorno della Memoria. Presentazione del Libro di Frediano Sessi: "Ero una bambina ad Aushwitz" Einaudi Ragazzi nella Biblioteca di Scandicci. Laboratorio di lettura nella Scuola Primaria XXV Aprile con l'autore
  • Collaborazione con la Scuola Secondaria Sassetti-Peruzzi per l'inserimento di ragazzi stranieri
  • All'interno delle iniziative del Social Party "ASSOCIAZIONI IN FESTA" Partecipazione alla Festa del Volontariato e alla Cena della Solidarietà per la raccolta fondi

Il lessico della cittadinanza: Lunedì 4 Aprile 2016 ore 17-19 La Biblioteca di Scandicci Via Roma 38/A Scandicci (Professor FRANCESCO SABATINI, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca)

Attività del 2014-2015

Laboratorio "Le parole per stare insieme", destinato alle classi delle scuole primarie del Comune di Scandicci

L'Associazione A.R.C.O., partendo dalla consapevolezza del valore della scuola e della cultura nei processi di formazione del cittadino, propone un laboratorio da realizzare nelle classi della Scuola Primaria partendo dal libro "Le parole per stare insieme", ed. Fatatrac.
In modo semplice, attraverso la poesia e il gioco, il libro permette di intervenire su concetti complessi, di abituarsi a fare domande, di scoprire la forza e il valore delle parole che fondano la convivenza, che creano legami, che rendono possibile il vivere bene insieme. In forma di filastrocche i bambini sono invitati ad osservare episodi della vita quotidiana su cui fermarsi a pensare, a riflettere, a fare delle scelte. Ogni scheda può essere usata come avvio di un cammino di crescita, di conoscenza, di maturazione personale, di sviluppo della socialità: l'avvio di un percorso possibile per educare alla cittadinanza.
Il laboratorio si è avvalso della presenza delle autrici del testo in qualità di docenti e coordinatrici: prof.ssa M. Rosaria Bortolone (dirigente scolastica), prof.ssa Mariangela Giusti (università di Milano) ed è stato coadiuvato da alcuni soci dell'associazione, ex docenti di Scuola Primaria.

  • Attività di sostegno ai laboratori nelle scuole (lab. linguistico, ceramica, interculturale, attività di biblioteca)
  • Corsi di italiano per cittadini stranieri presso il C.R.E.D. del Comune di Scandicci
  • Collaborazione con La Biblioteca di Scandicci per presentazione libri, mostre, attività di approccio ed uso di internet per gli studenti dei corsi di italiano
  • Attività per la Libera Università come tutor e membri del Comitato Scientifico e del Comitato di Gestione
  • All'interno delle iniziative del Social Party "ASSOCIAZIONI IN FESTA" Partecipazione alla Fiera di Scandicci con presenza al Desk delle Associzioni. Totem A.R.C.O.
  • Giorno della Memoria. Collaborazione con l'Associazione Amici del Cabiria per la presentazione di due film sul tema della Shoah. Lezione spettacolo in Sala Consiliare per le Scuole Primarie, "La valigia" di e con Enrico Finck e Thomas Jelinek
  • Collaborazione con la Scuola Secondaria Sassetti-Peruzzi per l'inserimento di ragazzi stranieri

Attività del 2013-2014

  • All'interno delle iniziative del Social Party "ASSOCIAZIONI IN FESTA" Giornata di festa presso i giardini di Via Caboto. Laboratorio per adulti e bambini di "Ceramica a freddo (Maizena)"
  • Giorno della Memoria:
    Ricerca a cura di Docenti A.R.C.O. e pubblicazione del libro "Microstorie di Coraggio". Presentazione e accoglienza presso il CNA di Scandicci di salvatori e salvati alla presenza di autorità di Scandicci e Firenze.
  • Seminario per i docenti di ogni ordine di scuola della Regione Toscana, presso il CRED di Scandicci, "La didattica della Shoah". Docenti Shlomit Steiner di Yad Vashem - Gerusalemme e Odelia Liberanome - Coordinatrice Centro Pedagogico Nazionale Unione delle Comunità Ebraiche d'Italia
  • Seminario per i docenti di ogni ordine di scuola della Regione Toscana, presso la Scuola Media Rodari di Scandicci, "Impariamo dalla Shoah". Condotto dai professori: Paola Milani dell'Università di Padova e Roberto Castaldi dell'Istituto S. Anna di Pisa, in qualità di relatori nella sessione plenaria del mattino, e dai professori: Liberanome, Coen e Castaldi coordinatori delle sessioni laboratoriali del pomeriggio.
  • Fiera di Scandicci:
    Presenza al Desk delle Associazioni ed organizzazione incontro-dibattito "Cittadinanza attiva, solidarietà e volontariato nella società contemporanea". Relatori Prof.ssa Daniela Ropelato - Ist. Universitario Sophia di Loppiano e Prof. Andrea Spini Università di Firenze.
  • Fiera di Scandicci: presenza al Desk delle Associazioni ed organizzazione incontro-dibattito "Cittadinanza attiva, solidarietà e volontariato nella società contemporanea".

Attività del 2012:

  • All'interno delle iniziative del Social Party "ASSOCIAZIONI IN FESTA" Giornata di festa presso i giardini di Via Caboto. Laboratorio per adulti e bambini di "Hyperbolic Crochet"
  • Presentazione della pubblicazione "La Satira ai tempi dell'Unità d'Italia ... la mostra racconta...", sintesi da distribuire alle scuole di Scandicci, in collaborazione con il Comune di Scandicci
  • Mostra "I cento Sguardi" su Corleone, il paese dei boss visto dai ragazzi presso l'Istituto Superiore Russell Newton. All'interno del più ampio progetto cittadino "Libera, la tua terra", i ragazzi e le famiglie dell'Istituto Superiore Russell Newton ospitano gli studenti dell'Istituto Don Giovanni Corletto di Corleone
  • Giorno della Memoria:
    Mostra presso La Biblioteca di Scandicci: "Lacrime, lupi e tragici topi. Come i fumetti hanno raccontato la Shoah". Visite guidate e lezioni reading del professore Braschi
    Presentazione del libro con l'autore Roberto Riccardi "La foto sulla spiaggia" Ed. La Giuntina presso l'Auditorium della Scuola Media Spinelli per i ragazzi delle classi III e per gli adulti presso La Biblioteca di Scandicci
  • Presentazione del libro di Giulio Levi "1940-1945: Gioele, fuga per tornare" Fatatrac Giunti Editore presso la Scuola Elementare XXV Aprile. I ragazzi e gli insegnanti incontrano l'autore.
  • Mostra fotografica IsoPhoto "Tre sguardi sul parco" (Fotografie di F. Biagi, S. Marone, G. Petrone) presso la Limonaia di Villa Vogel (c/o il Parco di Villa Vogel) Firenze. In collaborazione con il Quartiere 4 di Firenze. Gli autori incontrano gli studenti ed i docenti del corso di italiano per stranieri
  • Collaborazione con la biblioteca dell'Istituto Superiore Russell Newton di Scandicci

Attività del 2011:

  • Laboratorio di teatro con la Compagnia dei Piccoli Principi presso l'Auditorium della Scuola Media Spinelli
  • Collaborazione per la visita di 2 classi terze della Scuola Media Spinelli a Terezin, nella Repubblica Ceca
  • Mostra sulla Satira ai tempi dell'Unità d'Italia presso la Biblioteca dell'Isolotto - Firenze
  • Giorno della Memoria: Consegna alle classi delle scuole di Scandicci della pubblicazione "Se questo è un bambino..."
  • Presentazione del libri di S. Kaczerginski "La notte è il nostro giorno - Diario di un partigiano ebreo del ghetto di Vilna", da parte di W. Goldkorn (Caporedattore Sezione Cultura de l'Espresso) presso La Biblioteca di Scandicci.
  • Incontro di Roberto Riccardi, autore del libro "Sono stato un numero" con gli studenti delle classi terze delle Scuole medie Fermi - Rodari - Spinelli presso la Scuola Media Rodari.
  • Collaborazione con la biblioteca dell'Istituto Superiore Russell Newton di Scandicci
  • Seconda edizione della mostra di scultura, per vedenti e non vedenti "Con-tatto... l'arte a portata di mano", di Claudia Ciani, Luca Calò e Filippo Vieri presso la Scuola Cani Guida per Ciechi di Scandicci. Visite guidate per le scuole e laboratorio di modellato per 2 classi delle Scuole Medie Fermi e Rodari
  • In occasione del centenario della morte di Pellegrino Artusi: presentazione del libro "A tavola con gli Artusi - 120 anni dopo" con gli autori Luciano e Ricciardo Artusi presso La Biblioteca di Scandicci
    Dopo la presentazione del libro cena allo Slow Food presso il Castello dell'Acciaiolo con cena "artusiana"
  • Mostra di Arte, Scultura e Fotografia con gli autori Luigi Marchettini e Gianna Randelli presso la Sala Mercurio della Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi Scandicci: visite guidate per le scuole

Attività del 2009-2010:

  • Laboratorio intercultura (dalle interviste sulla cucina ... alla pubblicazione di un calendario interreligioso)
  • Visite guidate soci Coop
  • Giorno della Memoria 2009: mostra di disegni e poesie dei bambini di Terezin... "Se questo è un bambino" ... (in collaborazione con il Comune e l'ANPI di Scandicci)
  • Giorno della Memoria 2010: mostra "Dimenticare? Non si può" ... Racconti di emozioni...
  • Presentazione del libro "Sono stato un numero" di Roberto Riccardi presso l'Auditorium dell' Ist. Russell-Newton, presenti autore ed editore.
  • Osservatorio dei diritti
  • Angolo lettura
  • Mostra di scultura, per vedenti e non vedenti "Con-tatto", di Claudia Ciani e Luca Calò presso la Scuola Cani Guida per Ciechi di Scandicci. Visite guidate e laboratori per le scuole
  • Mostra sulla Satira ai tempi dell'Unità d'Italia presso la Biblioteca di Scandicci
  • Collaborazione con la biblioteca del Russell Newton

Attività del 2008:

  • L'italiano per le donne straniere
  • Intervento nelle scuole come supporto ai laboratori scolastici
  • Tutoraggio presso Libera Università di Scandicci
  • Giardino della Memoria: mostre di disegni e poesie dei bambini di Terezin ... "Se questo è un bambino"... (in collaborazione con il Comune e l'ANPI di Scandicci)
  • Collaborazione con iniziativa Coop di visite guidate a monumenti di Firenze per badanti e soci Coop
  • Angolo lettura
  • "Insieme con ..." (incontro sulla cucina con le socie straniere)

I Fondi di cui si avvale l'Associazione provengono da: quote sociali, Comune di Scandicci, Regione Toscana, Sezione Soci Coop di Scandicci, convenzioni con Istituti Scolastici.